E-learning Blog

E-learning e realtà aumentata per imparare “sul campo”.

Pubblicato da Teleskill Italia | 05/Giu/2018

E-learning e realtà aumentata sono sempre più utilizzati per formare professionisti con competenze specifiche.

Il successo dell’e-learning nei percorsi formativi e di aggiornamento delle imprese sta ottenendo, negli ultimi tempi, un grosso vantaggio dall’utilizzo della realtà aumentata.

Per realtà aumentata s’intende ogni tipo di “aumento” dell’esperienza umana; questo può avvenire con suoni, immagini, testi, filmati creati artificialmente e visibili con l’utilizzo di un dispositivo, come i visori in cui inserire lo smartphone, o dispositivi specifici di visione come Apple Watch o Google Glass che aggiungono informazioni multimediali alla realtà già normalmente percepita.

La realtà aumentata favorisce l’apprendimento e migliora la learning retention nella maggior parte dei casi in cui viene utilizzata, ma diventa fondamentale per tutte quelle professioni in cui oltre a una formazione teorica occorra fornire una lunga serie di casistiche pratiche.

E questo negli ambiti più diversi: dal tecnico manutentore di una rete fognaria per cui si può simulare un intervento con vari gradi di complicazione, al pilota aereo che può vedere proiettate “dentro” il casco le informazioni riguardanti il volo e poter testare, già in fase di apprendimento, esperienze più o meno rischiose.

La realtà aumentata può essere associata all’e-learning tradizionale in diversi settori dell’addestramento professionale: medico, farmaceutico, scientifico, industriale, commerciale, alberghiero e molti altri ancora; in tutti questi casi è possibile associare ai concetti teorici attività pratiche e sperimentali rendendo più ludico e immediato il processo di apprendimento e realizzazione di scenari didattici interattivi ed immersivi per facilitare l’apprendimento “facendo” (learning by doing).

Ma cosa significa imparare “sul campo”? Una piattaforma di realtà aumentata permette un apprendimento immersivo che si avvicina molto a un’esperienza dal vivo. Ad esempio, si potrà apprendere in ambienti virtuali molto simili al mondo reale, e interagire con i trainer e gli istruttori online in modo istantaneo. Questo può avvenire mediante avatar o, con una vera e propria riproduzione digitale di se stessi.

Altra caratteristica interessante della realtà aumentata è la possibilità di creare percorsi virtuali totalmente immersivi. Questo significa che, proprio come in un videogioco, gli scenari possono avere dei livelli di difficoltà e motivare i discenti mostrandogli lo “status” del loro avanzamento nel percorso. Per fare un esempio concreto, si potrà addestrare un vigile del fuoco a domare un incendio nel migliore dei modi simulando un percorso in un palazzo in fiamme, in cui, magari, c’è un obiettivo umano da salvare.

realtà aumentata 222

Le applicazioni di realtà virtuale possono essere sfruttate anche in ambito di social collaboration e di gamification; in uno spazio virtuale i discenti possono risolvere collettivamente i problemi. I visori consentiranno loro di lavorare insieme in tempo reale e, attraverso guanti dotati di sensori, persino di interagire con oggetti, come modelli 3D e altri strumenti di formazione online. Ciò permetteràagli studenti di partecipare anche a giochi di ruolo di realtà virtuale che sviluppano abilità comunicative e interpersonali.

Questo tipo di apprendimento esperienziale è un tema familiare ai progettisti dei software Teleskill. Infatti, uno dei principi guida delle applicazioni Teleskill, sia che si tratti di un sistema di videoconferenza o di una piattaforma e-learning evoluta, si basa sul replicare, nel modo più coinvolgente possibile, telematicamente, qualcosa di reale.

Una nota a parte, ma di grande interesse rivesta la parte di monitoraggio dell’apprendimento. Le piattaforme di realtà virtuale presenteranno analisi più dettagliate per tracciare ogni mossa degli studenti online. Potrebbero persino essere in grado di determinare il loro stato emotivo e il loro livello di attenzione tramite i sensori. Un’analisi più approfondita aiuterà ovviamente i formatori a valutare l’impegno degli studenti online con maggiore accuratezza. E quindi a fornire materiali didattici personalizzati per migliorare i benefici dell’istruzione, anche a valutare talenti che in una formazione più tradizionale potrebbero risultare inespressi.

Come per tutte le soluzioni Teleskill anche le applicazioni di realtà aumentata possono essere associate al servizio Teleskill Training Angel che offre un affiancamento totale, in ogni fase del progetto, garantendo, grazie a personale dedicato, il pieno raggiungimento degli  obiettivi della formazione online.

Contattaci

Presto il consenso al trattamento per finalità di informazione commerciale secondo l’informativa

COMMENTI